il Giornale Europeo.com

 
Home • Primo Piano • Focus • Europa • Economia & Finanza • Mondo• Zoom • Special Report • Terza Filail_Giornale_Europeo.it_anno_7_numero_148.htmlPrimo_Piano.htmlFocus.htmlEuropa.htmlEconomia_e_Finanza.htmlintervista.htmlZoom.htmlSpecial_Report.htmlTerza_Fila.htmlshapeimage_1_link_0shapeimage_1_link_1shapeimage_1_link_2shapeimage_1_link_3shapeimage_1_link_4shapeimage_1_link_5shapeimage_1_link_6shapeimage_1_link_7shapeimage_1_link_8

Cinema

A pochi giorni dalla notizia che la Disney ha deciso, 51 anni dopo l'originale, di girare il sequel di Mary Poppins, il mondo del cinema festeggia gli 80 anni dell'unica e inimitabile governante-maga del grande schermo, Julie Andrews, che per quel film vinse il premio Oscar. La Disney sta pensando a una storia che si baserà sulla vita della famiglia Banks (lo sfondo delle imprese dell'omonima bambinaia/maga Mary Poppins) 20 anni dopo, in un Londra nell'era della depressione post 1929. Il film si baserà su uno degli altri 7 libri dell'autrice, l'australiana Pamela Lyndon Travers, interpretata in tutta la sua spigolosità da Emma Thompson, in Saving Mr. Banks del 2013, con Tom Hanks nelle parti dello stesso Walt Disney, in cui si racconta di quanto abbia   faticato per ottenere i diritti del primo libro di Mary Poppins originale. Per il remake del grande classico del 1964 è già stato scelto il regista, Rob Marshall (esperto di musical: suoi il bel Chicago e il brutto Nine), mentre ancora non  è stata scelta la protagonista. Secondo i bookmaker internazionali in lizza ci sono Anne Hathaway ed Emily Blunt (che hanno lavorato insieme ne Il diavolo veste Prada). Julie Andrews, pseudonimo di Julia Elizabeth Wells, nacque a Walton-on-Thames vicino Londra il 1 ottobre 1935. Considerata una leggenda vivente, la Andrews ha vinto tutti i maggiori
premi del mondo dello spettacolo, fra cui un Oscar, cinque Golden Globe, due Emmy, tre Grammy, due BAFTA, un People's Choice Award, uno Screen Actors Guild, un David di Donatello, tre nomination al Tony (una rifiutata) ed è stata insignita dell'onorificenza di dama di commenda dell'Ordine dell'Impero Britannico e del Kennedy Center Honor. Attrice, cantante, regista e scrittrice, la Andrews ha una sua stella sull'Hollywood Walk of Fame, al 6901 dell'Hollywood Boulevard.
  Bimba prodigio nel circuito del music hall inglese degli anni '40, appena teen-ager fa il suo debutto a Broadway con 'The Boy Friend e, successivamente,  è protagonista di classici del teatro musicale come
My Fair Lady (1957) e Camelot. Il suo primo film, il più famoso, 'Mary Poppins, arriva a 27 anni e le fa vincere subito un Oscar. Gira poi pellicole di grande successo (nominata all'Oscar per Tutti insieme appassionatamente) che la consacrano come l'attrice più richiesta degli anni '60. Successivamente inizia la sua seconda carriera, quella di scrittrice per l'infanzia con numerosi bestseller e la propria collana presso la casa editrice Harper Collins. Negli anni '80 torna al cinema con film di successo come 10, S.O.B. e soprattutto Victor/Victoria, girati dal secondo marito, il regista Blake Edwards. Negli anni '90 ottiene grandi consensi in teatro in vari musical a Broadway, fino al 1997 quando un'operazione non riuscita alle corde vocali la priva della sua meravigliosa voce di cantante. Attiva ancora nel cinema in commedie per famiglie come Pretty Princess e in blockbuster animati ai quali presta la propria voce, fra cui i sequel di Shrek e Cattivissimo me, Julie Andrews ha annunciato che nel 2016 porterà al Teatro dell'Opera di Sydney il musical My Fair Lady, di cui realizzerà la regia.
  .



                                     Il set

 

Attiva ancora nel cinema in commedie per famiglie come 'Pretty Princess' e in blockbuster animati ai quali presta la propria voce, fra cui i sequel di 'Shrek' e 'Cattivissimo me', Julie Andrews, a 80 anni, ha annunciato che nel 2016 porterà al Teatro dell'Opera di Sydney il musical 'My Fair Lady', di cui realizzerà la regia.

 

Julie Andrews

A Sydney nel 2016

Julie Andrews regista

di  My fair Lady